Sono stati ufficialmente presentati i modelli 2019 dei telai Kosmic Mercury R, Lynx R e Rookie EV. Tutti rinnovati nell’estetica delle grafiche, presentano una serie di novità anche a livello di componentistica, con soluzioni sviluppate in stretta sinergia dal Kosmic Kart Racing Department e dal reparto R&D dell’OTK Kart Group.

Guarda il video

NOVITÀ SALIENTI

Mercury R e Lynx R
- Volante aggiornato con impugnature in gomma ad alto grip per migliori precisione e comfort di guida.
- Mozzo volante inclinato fornito di serie.
- Pianale integrale che favorisce una migliore aerodinamica.
- Spoiler portanumero M7
- Nuove grafiche

Rookie EV
- Scocca rinnovata nelle geometrie
- Impianto frenante BSM4 con monopompa recupero corsa e disco ventilato 160x10mm
- Fuselli Mshl.
- Sedili con fondo piatto disponibili in due misure.
- Nuova grafica carenature.

VITTORIA MONDIALE
I nuovi modelli dei kart Kosmic per il 2019 hanno già esordito in pista a fine 2018, dimostrando subito tutto il loro valore. Il Mercury , infatti, ha vinto il titolo mondiale sia nella classe a marce KZ, sia in quella monomarcia OKJ. Risultati di assoluto prestigio che arricchiscono la grande storia di successo del modello top di gamma del brand Kosmic, già vincitore di tre Asia Pacific, una Coppa del Mondo KF3 e, con quelli del 2018, ben quattro Campionati del Mondo.
Sia il Mercury R sia il Lynx R sono disponibili in versione monomarcia e a marce. Invariati a livello di geometria delle scocche, presentano diverse novità per quel che riguarda la componentistica. Unica differenza tra i due modelli è nel diametro dei tubi utilizzati: Ø 30 mm per il Mercury R e Ø 32 mm per il Lynx R.
Più consistenti, invece, le novità relative al Rookie, caratterizzato da una scocca rinnovata e un impianto freno completamente rivisto.

DESIGN AERODINAMICO
L’aspetto dell’aerodinamica è stato uno di quelli sui quali più si è focalizzato il lavoro del reparto R&D dell’OTK Kart Group. Tramite simulazioni computerizzate CFD si è arrivati alla creazione del nuovo spoiler M7, fornito di serie sui modelli Mercury R e Lynx R, l’M7 contraddistinto da un design inedito e rivoluzionario è pensato per integrarsi perfettamente con le carenature M6.
Altra novità che offre notevoli vantaggi aerodinamici è il pianale integrale, che copre tutta l’area tra i tubi dell’avantreno.

VOLANTE E MOZZO INCLINATO
Tra gli accessori rinnovati spicca il volante, dotato di una nuova impugnatura ergonomica in gomma ad alto grip. Lo speciale materiale permette una presa più sicura alle mani del pilota, garantendo maggiore comfort e una totale precisione di guida.
Al volante è abbinato, di serie, il nuovo mozzo inclinato, che permette ai piloti di adattare perfettamente a propria misura il posto di guida.

MERCURY R
Sebbene analogo in tutto e per tutto al Lynx, tranne che nel diametro dei tubi della scocca, il modello Mercury si pone come l’emblema della gamma Kosmic. Nella categoria a marce, in particolare, il kart si presenta nella sua versione più completa, con l’aggiunta, oltre alle principali caratteristiche tecniche presenti anche sull’OK, di un disegno della scocca ottimizzato e l’impianto freno BSS, dotato di freni anteriori con pinze monoblocco a 4 pistoncini di Ø 22 mm con recupero corsa ricavate del pieno.

ROOKIE EV
Diverse delle soluzioni viste sui kart più grandi sono adottate anche dal modello Rookie EV dedicato alla categoria Mini che, in più, presenta anche una scocca rivista a livello di geometrie.
Rivista anche l’estetica, con le grafiche che, ora, riprendono quelle del modello top di gamma Mercury R.
Grande lavoro, da parte della divisione R&D dell’OTK Kart Group è stato fatto sull’impianto freno denominato BSM4 e completamento riprogettato. Caratteristiche salienti sono: la pinza in ergal a 4 pistoncini; il disco freno autoventilato; la pompa freno monopezzo sempre in ergal.