Marcus Amand vince il FIA Karting European Championship OKJ al volante di un telaio Kosmic Mercury R.

Si conclude nel migliore dei modi il FIA Karting European Championship di Kosmic Kart che, nell’ultima tappa di Le Mans, in Francia, festeggia il titolo Europeo di Marcus Amand. Al pilota francese, forte di una vittoria nella tappa di Genk e un secondo posto a Kristianstad, per portare al successo il Kosmic Mercury R è bastato il sesto posto in finale, ottenuto con una gara intelligente nella quale recupera anche due posizioni. Il suo weekend è condito anche dal 3° posto in qualifica e una vittoria e due terzi posti nelle manche.

Buone soddisfazioni arrivano anche dal team ufficiale Kosmic Kart Racing Department, i cui piloti evidenziano sensibili progressi contro uno schieramento numeroso e agguerrito.
In OKJ, Axel Malja ottiene 4 noni posti nelle Qualifying Heats (anche se, a dire il vero, nell’ultima manche è terzo al traguardo con il giro veloce, ma viene poi penalizzato di 5 secondi) e, nonostante uno sfortunato ritiro in una manche, centra l’ingresso in finale. Qui mostra tutte le sue potenzialità recuperando ben 11 posizioni.
Buon recupero in finale anche per Andrey Zhivnov che, dopo i brillanti sesto e nono posto nelle manche, si mette dietro altri sei avversari nella gara decisiva di domenica pomeriggio.
Grande impegno, ma molta sfortuna, anche per la nostra nuova recluta Karol Andrzej Pasiewicz che si dimostra uno dei più combattivi sul tracciato francese; peccato che i risultati in pista siano compromessi da qualche penalizzazione post gara che gli impedisce di dare ulteriore prova del suo talento anche nella gara più importante.
Alexander Gubenko, da parte sua, comincia il weekend con delle qualifiche sottotono che lo costringono a partire dalle retrovie in tutte le manche. Nonostante un totale di 42 sorpassi, che mettono in mostra tutto il potenziale del materiale Kosmic Kart / Vortex, non riesce a centrare l’ingresso in finale.
Per Liu Ruiqi, infine, si è trattata della prima esperienza in una gara europea FIA. Un debutto positivo in cui mettere le basi del suo percorso di crescita.

Nicolas Pino prova a farsi spazio tra agli esperti piloti della categoria OK. Il Kosmic Mercury R motorizzato Vortex, in termini puramente cronometrici, gira sui tempi dei migliori, ma delle qualifiche poco favorevoli consegnano al giovane cileno una posizione di partenza difficile nelle manche, dalla quale, nonostante le buone rimonte compiute, non riesce a centrare la finale.

Dopo una breve pausa, il Kosmic Kart Racing Department riprenderà a lavorare duramente per confermare gli ottimi risultati finora ottenuti anche nell’appuntamento clou della stagione internazionale: il FIA Karting World Championship OK e OKJ previsto ad Alahärmä, Finlandia, dal 5 all’8 settembre.