Arriva un altro titolo anche in occasione dell’ultimo appuntamento internazionale, con Freddie Slater che vince la WSK Open Cup nella categoria Junior

Kosmic termina sul primo gradino del podio anche la WSK Open Cup, appena conclusasi conle finali di entrambi round andate in scena proprio questo weekend all’Adria Karting Raceway. A vincere il titolo è Freddie Slater di Ricky Flynn Motorsport, già Campione del Mondo a Portimao sempre alla guida del telaio Kosmic Mercury R motorizzato Vortex, che ad Adria si aggiudica un elettrizzante finale del primo round dopo essere arrivato in prima e seconda posizione nelle due prefinali.

L’eccellente risultato di Freddie Slater arriva dopo che il materiale Kosmic Kart dà prova di tutta la sua facilità di messa a punto sin dalle prime fasi della manifestazione. Lo dimostrano infatti le due Pole Position fatte segnare da Rintaro Sato e Tobias Clausen, anche loro in forza al team Ricky Flynn Motorsport. Clausen riesce anche a piazzarsi nei primi dieci in tutte le heats di entrambi i round, portando a casa anche due terzi posti, mentre Sato ottiene anche un terzo e un secondo posto. Con Kosmic in pista anche Maxim Rehm, nei primi dieci in tutte le heats e nella prefinale del primo round, e Dion Gowda, autore di un giro veloce nelle qualifying heats.

Peccato invece per Ean Eyckmans, pilota ufficiale del Kosmic Kart Racing Department, che dopo le qualifiche deve rinunciare a proseguire la manifestazione a causa di un infortunio.

La WSK Open Cup chiude anche gli impegni internazionali di Kosmic Kart. Ora è tempo di ricaricare le batterie per tornare, presto, a lavorare in vista della stagione 2021, che porterà con sé tanti nuovi traguardi da raggiungere.