Sul Circuito Internazionale Napoli, sede del terzo round del FIA Karting European Championship, il nostro telaio Mercury R ottiene un secondo posto nella OKJ e rimane in testa al campionato.

Il Kosmic Racing Department archivia anche la terza prova del FIA Karting European Championship. La nostra divisione sportiva, sul Circuito Internazionale Napoli, si gioca nelle finali la possibilità di cogliere piazzamenti di rilievo grazie ai telai Kosmic Mercury R motorizzati dai propulsori DST (OK) e DJT (OKJ) di Vortex, la “engine division” dell’OTK Kart Group.

In OK, Luigi Coluccio arriva sulla pista di Sarno dopo il positivo weekend vissuto due settimane fa nella WSK Euro Series, quando aveva collezionato una Top 10 e il quinto posto finale in campionato. Il pilota italiano non brilla in qualifica, ma guadagna costantemente posizioni su posizioni nel corso delle qualifying heat firmando anche un giro veloce. Solo uno sfortunato ritiro nella prima manche frena la risalita di Coluccio, che ottiene, comunque, il pass per la finale di domenica pomeriggio.

Complicato il percorso di Sebastian Gravlund e di Jakub Rajski sul circuito italiano. Il danese Gravlund agguanta anche un settimo posto come miglior risultato nelle qualifying heat, ma un ritiro nella prima manche gli impedisce per una sola posizione di accedere alla finale, che non viene agguantata neanche dal polacco Rajski.

In OKJ, Ean Eyckmans è in una buona posizione nella classifica di campionato dopo il podio di Genk e la buona prestazione di Essay. Il pilota belga registra un ottimo ruolino di marcia durante le qualifying heat e colleziona, tra le altre cose, due Top 5. Eyckmans si presenta sulla griglia di partenza della finale con ottime chance di centrare un buon risultato, però una partenza complessa e la conseguente penalità per il musetto in posizione non corretta gli precludono ogni possibilità di realizzare l’obiettivo prefissato. Ciò nonostante, Eyckmans rimane ancora tra i migliori cinque piloti nella classifica a punti dell’Europeo.

Arthur Poulain manca di poco la qualificazione alla finale di domenica, nonostante una buona rimonta nelle manche eliminatorie. Un ritiro e una penalità nelle prime due gare del sabato frenano, invece, il cammino di Joël Bergström.

Kosmic Kart è vicina a ottenere una seconda vittoria nel FIA Karting European Championship in questa stagione. Freddie Slater, portacolori di Ricky Flynn Motorsport, chiude per 2 millesimi in seconda posizione la finale, dopo una incredibile rimonta, e rafforza la propria leadership in campionato, in attesa dell’ultimo round di Zuera.

La Spagna è la prossima meta del Kosmic Racing Department. Prima di affrontare la quarta e ultima prova dell’Europeo, il nostro team disputerà il secondo appuntamento della Champions of the Future dal 15 al 18 agosto, sul Circuito Internacional de Zuera.